Legends header

Leggende boliviane

04/05/2017 06:00

Il mondo di Ghost Recon® Wildlands è affascinante. Nelle leggende boliviane troverete tanta bellezza e mistero quanto nei paesaggi esplorabili nel gioco.

Mentre affrontate il Santa Blanca, vi capiterà di trovare file del dossier Kingslayer in diverse località e città. Alcuni contengono informazioni più corpose sulla vostra enigmatica preda, El Sueño. In altri, invece, scoprirete le leggende che hanno plasmato la fiorente cultura boliviana.

Abbiamo chiesto a Eric Simon, progettista del gioco senior di Ghost Recon® Wildlands, come mai il team ha decido di caratterizzare l'ambientazione con queste leggende:

"La Bolivia è un paese con panorami splendidi, una storia ricca e una cultura molto radicata.

In Ghost Recon® Wildlands abbiamo creato una versione fantastica per offrire un'esperienza di gioco unica. Tuttavia, volevamo comunque dare ai giocatori l'opportunità di scoprire la storia e la cultura boliviana.

È proprio per questo motivo che abbiamo scelto leggende che incarnano figure storiche, usi, tradizioni e credenze della Bolivia antica."

Ecco alcune tra le nostre preferite che potrete trovare in Ghost Recon® Wildlands!

Il culto della Santa Muerte, origini e pratiche criminali

Santa Muerte

Il culto della Santa Muerte è apparso in Messico in era pre-colombiana. I nativi onoravano un dio della morte e la sua controparte femminile per garantirsi un passaggio nell'aldilà. Durante l'era spagnola, sotto l'influenza cattolica, il culto ha visto emergere una santa chiamata Santa Muerte.

Nonostante sia osteggiata dalle chiese ufficiali, il suo culto è divenuto sempre più popolare tra chi cerca protezione dalla sfortuna. È venerata da alcuni fuorilegge e trafficanti di droga.

La pregano spesso perché "benedica" armi e munizioni o protegga le loro attività illegali. Il Santa Blanca usa questa figura iconica per incutere terrore nel cuore dei propri nemici.

Parlando della Santa Muerte, Eric ha aggiunto: "Anche i trafficanti messicani si sono ispirati a queste leggende. In particolare, al culto della Santa Muerte.

Hanno sviluppato una controcultura che giustificasse le loro attività criminali e un ambiente dove violenza e omicidi sono una normalità accettata. Lo scontro tra la cultura boliviana tradizionale e quella violenta del cartello è uno dei capisaldi di Ghost Recon® Wildlands."

Figure leggendarie

Túpac Katari (1750–1781)

Tupac Katari

Nato in un'umile famiglia aymara, Túpac Katari ha guidato una grande ribellione indigena contro l'impero spagnolo tra il 1780 e il 1781. Alla testa di 40.000 seguaci, insieme alla moglie Bartolina Sisa ha assediato La Paz due volte contro le forze spagnole.

Successivamente è stato tradito, arrestato e torturato, per poi finire squartato il 15 novembre del 1781. Prima di morire, disse: "Io muoio, ma tornerò come milioni di persone". Túpac Katari è considerato uno dei primi martiri della causa indigena e il leader dei ribelli, Pac Katari è convinto di essere un discendente diretto e ne porta il nome.

Simón Bolívar (1783–1830)

Simon Bolivar

Simón Bolívar è una delle figure più importanti delle guerre di indipendenza dell'America Latina contro la corona spagnola. Nato in una famiglia abbiente, è stato influenzato dai filosofi illuministi e dalla Rivoluzione Francese.

Dopo aver ricevuto un addestramento militare, ha combattuto per vent'anni contro gli spagnoli e i loro alleati, liberando gradualmente la Colombia, il Venezuela, l'Ecuador, il Perù e la Bolivia, che ha preso il suo nome. Simón è morto nel 1830, senza riuscire a mantenere l'unità politica dell'America Latina.

Divinità delle Ande

Pachamama

Pachamama

Pachamama è la dea andina della Terra. Dona protezione e fertilità alla gente. È una delle divinità più popolari della Bolivia, ma è anche nota per essere una dea gelosa e capricciosa, che richiede costanti segni di rispetto e offerte.

Ci sono molti modi per onorarla: uno dei più comuni consiste nel versare un po' di liquore sul terreno prima di berlo (la Challa).

El Tío de la Mina

Tio

El Tío, dio dell'oltretomba, è una figura importante nella cultura dei minatori in Bolivia. Le sue origini risalgono a un dio uru pre-colombiano, Wari.

I minatori si riuniscono spesso nel profondo delle miniere, soprattutto a Potosi, e offrono liquore, sigarette e foglie di coca a una statua di El Tío, chiedendo la sua protezione. Chi non lo onora rischia di morire o rimanere ferito. Solitamente è rappresentato come un diavolo con fattezze da caprone, con attributi maschili molto evidenti.

Mama Cocha

Coca Res

Mama Cocha è una sorta di dea del mare, invocata da marinai e pescatori per propiziare una buona pesca. In Bolivia è collegata ai fiumi e ai laghi delle Ande, soprattutto al Titicaca. Talvolta ci si riferisce a lei come alla moglie di Viracocha, dio precolombiano, creatore di tutte le cose, con il quale ha avuto due figli: Inti, il Sole, e Mama Killa, la Luna. Alcune storie aggiungono Pachamama alla famiglia.

Mama Coca

Coca

Le leggende su Mama Coca narrano storie molto diverse. Secondo alcuni è la figlia di Pachamama. Secondo altri è stata la moglie di uno dei primi imperatori inca.

La maggior parte delle storie, però, narra che alla sua morte il suo corpo venne smembrato e seppellito separatamente. Nel centro della tomba apparve una nuova pianta chiamata "coca", le cui foglie, riservate agli uomini, erano considerate sacre e potevano essere usate per lenire il dolore.

Illapa

Iliapa

Illapa era il dio del tuono e della pioggia nella mitologia inca. È considerato uno degli dei più potenti del pantheon inca, insieme a Inti, dio del sole.

Era spesso rappresentato come un uomo con abiti lucenti, una fionda e una mazza. Gli antichi inca credevano che Illapa facesse piovere prendendo acqua dalla Via Lattea e versandola sopra la terra. Il tuono era il suono della sua fionda, mentre i lampi erano il bagliore dei suoi abiti.

Luoghi leggendari

Le pianure salate

Salt

Gli aymara hanno un mito che spiega la creazione del deserto di sale di Uyuni. Credono che, molto tempo fa, i vulcani intorno al deserto potessero camminare, parlare e innamorarsi. La leggenda vuole che Tunupa, uno dei vulcani più alti, sia rimasta incinta e abbia dato alla luce un piccolo vulcano.

Kushu, un vulcano nelle vicinanze, rapì l'infante, convinto di essere il padre. Tunupa pianse per molto tempo. Le sue lacrime si mescolarono al latte materno, rovesciandosi sopra queste terre aride e creando così il deserto di sale.

Laguna Colorada

Laguna

Laguna Colorada, o Laguna Rossa, è uno specchio d'acqua salina di circa 60 chilometri quadrati. Si trova nella Bolivia sud-occidentale, nell'area di Lípez. Il suo particolare colore deriva da una miscela di sedimenti rossi e alghe con cristalli di borato di sodio.

La laguna è un'importante area di riproduzione per i fenicotteri rosa. La gente del posto viene a cacciarli con le bolas, un'efficace arma da lancio formata da pietre fissate alle estremità di una corda, che si avvolge intorno alle lunghe zampe dei fenicotteri.


Per saperne di più sulle tante leggende affascinanti che hanno contribuito a plasmare la cultura boliviana, trovate tutti i file del dossier Kingslayer sparsi nel gioco.

Gli abitanti di Inca Camina parlano anche di qualcosa che uccide il bestiame a un ritmo allarmante. Sono terrorizzati...

Ricordatevi di verificare, mentre raccogliete informazioni sulle leggende boliviane. Aiutando la gente del posto, migliorerete i nostri rapporti con i ribelli e indebolirete il Santa Blanca.

Per altre informazioni su Tom Clancy's Ghost Recon® Wildlands, tenete d'occhio ghostrecon.com e visitate i nostri forum ufficiali e il subreddit.

Per tenere traccia delle statistiche e trovare altri Ghost per la vostra task force, accedete a Ghost Recon® Network e scaricate l'app Ghost Recon® Wildlands HQ (iOS - Android).

GRW_BlogPost_SPECOPS3-BEHINDTHESCENES_THUMBNAIL

I retroscena di Special Operation 3: Trasporto pericoloso

Scopri il video con i retroscena di Trasporto pericoloso, la nuova missione PvE gratuita per Tom Clancy's Ghost Recon® Wildlands.

18/12/201805:00 PM

Scopri di più

SPECOPS3-PVPEVENTS_Thumbnail

Eventi Ghost War

A partire dalla Special Operation 3, in Ghost War saranno introdotti gli eventi.

10/12/201805:00 PM

Scopri di più

GRW_BlogPost_SPECOPS3-PATCHNOTES_THUMBNAIL

Anno 2 - Special Operation 3: note sulla patch

Date un'occhiata a cosa vi aspetta nella Special Operation 3.

10/12/201805:00 PM

Scopri di più

thumbnail_TU17_announcement

Anno 2 In evidenza: Special Operation 3

Ecco tutte le cose più importanti da sapere sull'aggiornamento Special Operation 3.

10/12/201812:00 PM

Scopri di più

+ news